Lunedì 15 Luglio

Parco Tecnologico Sardegna Ricerche

Mattina

Introduzione al corso a cura di Nicoletta Zonchello e Felice Colucci.

Il codice condiviso. Intelligenza artificiale, machine learning e deep learning.

Riccardo Mantelli e Marcello Cualbu introducono la sintassi minima.

Creazione gruppi di lavoro partendo dalle persone, a cura di Sara Savini.

Pomeriggio

Iter e tools per la creazione di sistemi di Deep Learning a cura di Riccardo Mantelli.

Martedì 16 Luglio

Parco Tecnologico Sardegna Ricerche

Mattina

La narrazione attraverso le macchine e le macchine come uditorio, a cura di Emanuele Tarducci.

 

Pomeriggio

Dalla Superficie allo Spazio. Il senso della Posizione: Interocezione, propriocezione. A cura di Riccardo Mantelli, Nima Gazestani Hajihosseini e Gregorio Di Luca Comandini.

Mercoledì 17 Luglio

Parco Tecnologico Sardegna Ricerche

Mattina

Uomo e Ambienti Virtuali, a cura di  Massimo Bergamasco

Performing Art, a cura di Anna Maria Monteverdi

Ultravioletto, a cura di Bruno Capezzuoli

Pomeriggio

Laboratorio e sviluppo dei progetti, a cura di None, Franz Rosati, Ultravioletto.

Giovedì 18 Luglio

Parco Tecnologico Sardegna Ricerche

Mattina

L’estetica delle reti neurali,  Matteo Pasquinelli.

Interaction design, Nima Gazestani Hajihosseini

Progettare per le persone, None collective

Pomeriggio

Laboratorio con None Collective, Nima Gazestani Hajihosseini, Riccardo Mantelli e Bruno Capezzuoli.

Venerdì 19 Luglio

Manifattura Tabacchi

Mattina

Tavola Rotonda

ore 9.30 Panel 1

Benvenuto di Linda Di Pietro – manager culturale Manifattura Cagliari

Manifattura nasce per diventare centro multifunzionale di ospitalità, produzione e promozione delle attività legate alla creatività artistica, culturale, scientifica e dell’innovazione digitale, con l’obiettivo di posizionare a Cagliari una infrastruttura di livello internazionale per la nascita e la crescita di progetti e imprese innovative che promuovano la contaminazione tra arte, scienza e società. In questo senso Manifattura sta costruendo programmi di ricerca, residenza artistica e co-progettazione a sostegno dei soggetti che si muovono tra questi campi.

Apertura dei lavori

Intelligenza Artificiale: la sfida alla creatività.

Una conversazione per interrogarsi sulle implicazioni sociali e culturali dell’ era creativa contemporanea e indagare le nuove forme di collaborazione tra creatività umana e creatività computazionale. Ora che la riproducibilità tecnica dell’opera d’arte non sgomenta, che l’arte si è reinventata e rimediata, quale sarà il cambiamento delineato dall’ Intelligenza Artificiale? Sarà una forma di collaborazione e co-generazione Uomo Macchina o sarà un radicale cambio di paradigma ?
Ne parliamo con Pamela Ladogana e Ignazio Macchiarella dell’ Università degli Studi di Cagliari, Annamaria Monteverdi, Università degli Studi di Milano, Nevina Satta, Fondazione Sardegna Film Commission.

 

ore 11.45 Presentazione del Libro Arte, tecnologia e scienza 

Marco Mancuso presenta il suo libro, arte, tecnologia e scienza. Un’occasione per conoscere meglio uno dei più autorevoli ricercatore nell’ambito dei nuovi media e per capire cosa è digicult, fondamentale risorsa online per chi si occupa di cultura digitale.

Pomeriggio

Ore 16:30 Panel 2

Il mondo dell’arte ha sempre utilizzato materiali e componenti sofisticati. Nonostante ciò, proprio l’età contemporanea ha sottostimato per molto tempo le discipline digitali. Ora, l’arte è stata profondamente trasformata dalla tecnologia, anche nel suo rapporto con altri ambiti disciplinari come il design, l’architettura, il suono, la performance, la moda, le autoproduzioni. Non sono cambiate solo creazione e fruizione, ma sono cambiati anche i presupposti che spingono una persona a produrre arte, tenendo conto dell’impatto che tecnologie e produzione scientifica hanno ormai sulla società contemporanea. Cercare di eliminare questa confusione che si è creata nel passaggio della tecnologia e della scienza dal mondo accademico, da quello della ricerca e/o del mero utilizzo a un contesto di produzione multidisciplinare, potrebbe essere il primo passo per capire e guidare migliori scenari formativi, espositivi ed economici per l’arte.  Ne parliamo con Marco Mancuso, ideatore della piattaforma Digicult, Daniela Tozzi della Galleria Adiacenze di Bologna, i None Collective e l’artista Franz Rosati.

 

Franz Rosati A/V set   NXLL AV

Un live set audiovisivo dove I suoni del disco Nulltelekhéia vengono accompagnati dalle immagini del progetto videoartistico Map of Null. Paesaggi virtuali abbandonati e attraversati soltanto dai propri riflessi, deformati da percussioni lente e metalliche e melodie sommerse, si sviluppano in una costruzione di iterazioni senza fine all’interno di una dimensione sonora e visiva estratta dal tempo e dallo spazio.

 

Danilo Casti A/V set

W.I.T.B.O.S.
WORK IS THE BLACKMAIL OF SURVIVAL

Dove si muove il suono contemporaneo?
Dove si muove la necessità di esistere?
Dove si muove il confine della consapevolezza?

Ritmi generativi e glitch compressi accompagnano mondi visuali minimali e
monocromatici controllati da processi di apprendimento automatico.